I rischi e le complicazioni post operatorie del piede

Posted on

Le patologie del piede sono numerose, ma una delle più diffuse e conosciute è senza dubbio il cosiddetto alluce valgo.

La borsite risulta purtroppo inevitabile se il paziente colpito da alluce valgo non indossa delle calzature adatte al suo particolare piede. L’alluce valgo è una deformità che coinvolge il primo dito del piede e che vede alla base della deformità la “varizzazione” del primo metatarso. Ginnastica, massaggi, pediluvi, oli esenziali, ma anche separatori in silicone, correttori notturni non sono reali rimedi per l’alluce valgo. Torna in cima Prima di decidere se un paziente sia candidato per un intervento di correzione dell’alluce valgo è importante una corretta valutazione clinica. Infatti in questi pazienti è indispensabile una correzione anche del piattismo del piede attraverso tempi chirurgici a livello del retropiede, essenziali per il buon risultato dell’intervento. Non deve essere gestito dal paziente nel post operatorio e in alcuni casi può richiedere un controllo intermedio prima dei 15 giorni, tempo previsto per la de-sutura. Torna in cima Il dolore viene gestito nell’immediato post operatorio attraverso la somministrazione di antidolorifici direttamente in vena, questo ne amplifica decisamente il loro effetto antalgico. Il paziente a causa delle conseguenze dell’artrosi alle dita del piede non può più rullare l’alluce mentre cammina. Con il piede ben fasciato, il paziente, sceso dal lettino operatorio può già muovere i primi passi.

Alluce valgo post operatorio.

  • Vizi di prima formazione delle ossa del calcagno (piede piatto embrionario)
  • Posizione errata da briglie amniotiche od oligoidramnios (piede piatto fetale)

[maxbutton id=”1″] Fisioterapista Andrea Pettirossi [vc_row][vc_column][vc_column_text] Il video mostra la paziente che appoggia al suolo il suo alluce valgo operato, sorreggendosi con le stampelle, se necessario.

Due sono le paure: A causa di questi comprensibili riflessi, si tende a tenere sollevato verso l’alto un alluce valgo operato. Questa paziente è molto brava e mostra come si muovono insieme l’alluce e le dita del piede,  in modo naturale. Oltre a ciò, per proteggere ulteriormente l’alluce operato da movimenti inadeguati, il piede sarà avvolto da una fasciatura molto spessa. A partire da questo periodo il piede deve essere appoggiato correttamente e durante il passo il paziente si deve impegnare a coinvolgere attivamente l’alluce. Questo disturbo può causare intenso dolore al piede nella parte anteriore e la formazione di una protuberanza alla base dell’alluce. Anatomia del piede Solitamente, quando si parla di alluce valgo ci si riferisce alla prominenza nella parte mediale (interna) della prima testa metatarsale e alla borsa che la ricopre. Un piede piatto e valgo favorisce la formazione dell’alluce valgo, se i bambini hanno questo cattivo allineamento possono sviluppare un alluce valgo. I sintomi dell’alluce valgo solitamente si sentono nel lato interno del piede alla base dell’alluce. Il trattamento dell’alluce valgo inizia quasi sempre modificando le scarpe che si indossano per adattarle al piede.

I rischi e le complicazioni post operatorie del piede

  • eritema cutaneo;
  • borsite e dolore mediale sulla testa del primo osso metatarsale;
  • ipomobilità dell’articolazione metatarso-falangea;
  • difficoltà nella deambulazione.

Non è possibile correggere l’alluce valgo con alcuni semplici esercizi o un programma di ginnastica correttiva.

Se la borsite dell’alluce causa molto dolore e le scarpe provocano fastidio, l’ortopedico può consigliare un intervento chirurgico Una delle patologie del piede più diffuse è l’alluce valgo, una deformazione consistente nell’allontanamento della testa del primo metatarso dalle altre. Vengono di solito praticati anche esercizi per la correzione posturale del piede e la rieducazione del passo. Per quanto riguarda il piede, le zone maggiormente colpite da queste fratture sono l’astragalo, i metatarsi e i sesamoidi dell’alluce. Per ciò, è necessario praticare alcuni esercizi per svegliare questo piede che ha subito il trauma dell’ intervento : 1. A seguito di un intervento chirurgico, vi sono anche maggiori probabilità di avere problemi se il vostro alluce valgo si è verificato a seguito di un’altra condizione, come l’artrite reumatoide. Innovazione Riabilitazione Generalmente non si rende necessario nessun tipo di approccio riabilitativo in quanto il paziente viene invitato fin nell’immediato post operatorio a deambulare sull’arto operato. E, soprattutto, in cosa consiste il recupero post operatorio? Già nello stesso giorno dell’intervento, attraverso l’utilizzo di speciali calzature post operatorie, sarà possibile poggiare delicatamente i piedi per terra e compiere piccoli spostamenti.

Esercizi da fare dopo l’intervento del piede

  • Insuccessi di precedente intervento (es. alluce valgo).
  • Ripetuti microtraumi causati da sport, calzature.

Trattamento della patologia e decorso post operatorio.

Ed ovviamente il decorso post operatorio è anche funzione della tecnica utilizzata e di quanto essa risulta invasiva. Per tali motivi il decorso post operatorio dell’alluce valgo presuppone dei tempi di guarigione che sono tipici di quelli di guarigione di una frattura ossea. Cardini della terapia fisico-riabilitativa dopo intervento con alluce valgo sono: Ritorna al blog    oppure alla Home L’alluce valgo, ovvero una deformazione a carico delle articolazioni del piede, è un disturbo decisamente frequente. Così come si è già spiegato, per alluce valgo si intende una deformazione del piede caratterizzata da un’esposizione verso l’esterno delle dita. Prime fasi post - operatorie Flesso - estensione della caviglia Rotazione della caviglia in senso orario e antiorario Allungamento del muscolo gastrocnemio. I più comuni problemi che possono interessare la salute e il benessere del piede sono l’alluce valgo e le dita a martello. È consigliabile fare della ginnastica specifica, in modo da mantenere sempre allenate ed elastiche le articolazioni, e migliorare l’atteggiamento che assumono il piede e le dita. L’alluce si dice “valgo” quando devia verso le altre dita del piede, causando la formazione di una sorta di “cipolla”.

Perché il piede operato (non solo per alluce valgo) si gonfia

Spesso, dunque, l’alluce valgo non determina problemi solo al piede, ma anche alla colonna vertebrale, perché la schiena deve rimediare alla mancanza di sostegno da parte del piede.

Subito dopo l’intervento, è molto utile ricorrere ad alcuni esercizi di ginnastica, come flettere e distendere le dita dei piedi, per rinforzare i muscoli. Eseguire con costanza questi esercizi permetterà di risolvere o ridurre notevolmente il problema dell’alluce valgo. “Salve dottore, a distanza di X giorni dall’intervento di alluce valgo, vedo ancora il piede gonfio. Ecco perché durante la convalescenza a seguito di un intervento di correzione di alluce valgo, è del tutto normale avere il piede gonfio. In conclusione, dopo un intervento di correzione di alluce valgo, è normale che il piede risulti gonfio. Torna in cima La fisioterapia che segue un intervento di protesica di caviglia è da vedersi come una fisioterapia rivolta al recupero “dell’intelligenza spaziale” della caviglia. Durante questo lasso di tempo sarà possibile muoversi e camminare appoggiando il piede operato (vestendo la calzatura ortopedica suggerita) facendo attenzione comunque a non affaticare e sovraccaricare il piede. A questo punto si spiegano anche alcune tappe fondamentali e raccomandazioni per il post operatorio. Scarpa modello “Talus” o di Baruck La scarpa post operatoria infatti permette di caricare il peso durante il passo senza sollecitare eccessivamente l’alluce operato.

Quali esercizi per l’Alluce Valgo dopo l’operazione?

Naturalmente e per gli stessi motivi prima esposti, specie nei primi giorni del post operatorio, si deve camminare in maniera limitata e in ambiente domestico, al riparo da accidentali traumatismi.

Sempre dopo 30 giorni dall’intervento si può andare in piscina e in palestra ma sono vietate le attività che sollecitano eccessivamente il piede operato ( corsa, spinning, salti. Nella prima fase ci si concentra sul drenaggio del piede, sullo scollamento della cicatrice, e sul recupero dell’articolarità. Questo esercizio è un ottimo rimedio per prevenire la tendenza a sollevare verso l’alto e verso l’interno l’alluce operato e il piede. Ecco i 3 migliori esercizi per alluce valgo da fare a casa per correggere e prevenire l’alluce valgo o come esercizi post operatorio per intervento. Esercizi per alluce valgo possono ridurre i sintomi, se lo stato della deformazione non è avanzato. Oltre agli esercizi ho provato il nuovo tutore per alluce valgo che elimina il dolore e l’infiammazione migliorando anche la deformazione. Ecco il mio elenco dei migliori 3 esercizi per l’alluce valgo: La dorsiflessione dell’alluce fa parte degli esercizi per alluce valgo passivi. Puoi fare questo esercizio per entrambi i piedi se sei affetto da alluce valgo su entrambi, oppure su tutti semplicemente per prevenire l’alluce valgo sul secondo piede. Questo fa parte degli esercizi per il post operatorio.